La nostra "quasi" prima volta...




Siamo una coppia sposata de 15 anni, molto affiatati in tutti i sensi, io 41 anni e lei 37.
Il mio sogno era di avere un incontro a tre, io, mia moglie e un altro uomo tutti e tre nello stesso letto.
Questo fantasma mi percorreva la mente da più di cinque anni, la mia lei era al corrente e l'idea l’attirava, ma aveva paura per una miriade di motivi.
Due mesi fa sono finalmente riuscito a convincerla e siamo passati ai fatti .
Abbiamo messo un annuncio su un sito per incontri e abbiamo ricevuto parecchie risposte, tra le varie persone ne abbiamo scelta una (che sembrava la più adatta).
Una settimana dopo abbiamo fissato un incontro in un grande centro commerciale, ci siamo incontrati e bevendo un caffé abbiamo parlato di tutto e diniente, siamo ritornati a casa nostra e abbiamo discusso un po’sulla persona incontrata.
Tutto era ok quindi avremmo fatto il passo successivo .
Era importante sapere se anche noi piacessimo all'altro ma non abbiamo nemmeno dovuto chiederlo in quanto abbiamo ricevuto una email dalla persona in questione che faceva dei complimenti a mia moglie.
Ci siamo allora affrettati a rispondere dicendo che anche lui era di nostro gusto e che avremmo avuto piacere di continuare la nostra storia con lui, ovviamente lui ha accettato immediatamente.
Fissiamo dunque un appuntamento in un motel, per la settimana seguente.
Il giorno fatidico (16 gennaio 2001) arriviamo al motel con qualche oradi anticipo, prendiamo posto nella camera e aspettiamo che arrivi l'ora fissata.
Ci eravamo messi d'accordo che io sarei andato ad accoglierlo all'entrata del motel e insieme saremmo andati in camera (dove la mia lei ci attendeva sul letto con tanto di mutandine, reggiseno in pizzo nero e calze autoreggenti) e tutto successe come previsto.
Entrati nella camera, lui (come da accordi presi) è entrato nel bagno per spogliarsi, mentre io mi sono spogliato e sono andato a raggiungere la mia lei sul letto.
Era eccitatissima la sua fichetta era fradicia, il suo cuore batteva fortissimo ( e il mio forse anche di più ).
Ho cominciato a baciarla e a masturbarla dolcemente .
Dopo qualche minuto lei voleva succhiare il mio pene che era durissimo ma io le ho detto di aspettare che lui arrivi nel letto con noi.
Come previsto lui esce dal bagno (nudo) e si siede sul letto dalla parte dilei mentre io continuo a sgrillettarla e a baciarla , lui passa le sue manisulle cosce di mia moglie che freme e geme di piacere, poi le accarezza dolcementei seni .
A questo punto io cerco di tirarle fuori i seni dal reggiseno ma é troppo stretto allora sussurro all’orecchio se potevo toglierle il reggiseno, lei si siede sul letto e io le slaccio le clips, lei se lo sfila e si risdraia sulla schiena con i capezzoli turgidi e le gambe ben aperte.
Continuiamo ad accarezzarla in due ma visto che il nostro compagno continua a passare sulle cosce senza osare addentrarsi tra le stesse decido di prendere la sua mano e portarla tra le cosce di mia moglie, lui si lascia guidare facilmente, arriviamo cosi alla fichetta che é fradicia, lei allarga ancora di più le gambe e lascia un sospiro di piacere.
Io risalgo con le mani e le accerezzo i seni , li lecco e li bacio poi scendo con la lingua partendo dai seni fino alla sua fighetta e comincio a leccarla, lei geme di piacere .
Qualche attimo dopo alzo lo sguardo per vedere cosa stesse facendo il nostro compagno e con grande sorpresa non é più lì sul letto, chiedo a mia moglie dove era finito e lei risponde che aveva toccato qualche cosa sul comodino e poi si era diretto verso il bagno.
Io guardo sul comodino (avevo lasciato dei profilattici lì sopra) e vedo che sono ancora li tutti e quattro.
Attendo qualche minuto e poi decido di andare a vedere in bagno pensando a che cavolo stesse combinando il nostro amico.
Lo trovo al bagno mezzo rivestito che mi dice "Non posso restare……… non ce la faccio ………debbo scappare subito… non é colpa vostra …sono solo io" e frettolosamente finisce di rivestirsi, prende la porta e sparisce.
Ritorno nel letto un po’ amareggiato, e penso che sono 5 anni che cerco di convincerla, ed ora che tutto si stava realizzando lui scappa in questo modo, ma che posso fare? Beh, mia moglie é caldissima e arrapata e io non lo sono di meno, lei mi dice che non puo più aspettare poi dice: scopami tu adesso per favore, io ovviamente eseguo con piacere.
Ritorniamo a casa soddisfatti (almeno in parte) di questa nostra prima esperienza, é già stata meglio che non "fantasmare" da soli, sognando di avere un altro uomo con noi nel letto.
Oggi ho verificato la posta elettronica parecchie volte, ho anche scritto al nostro compagno che siamo pronti a ritentare l’ esperienza, ma senza alcuna risposta.
Non ci resta che sperare che ci ricontatti spiegandoci cosa é successo .
Alla peggio dovremo ricominciare il tutto da zero, quantomeno per trovare un nuovo compagno di giochi.
Spero che la nostra storia vi piaccia, siete liberi di crederci o no ma vi assicuro che tutto questo ci é accaduto il 16 gennaio 2001 tra le 13 :00 e le 15 :00 data che non scorderemo mai.
Se ci sarà un seguito, beh... vi faremo partecipi del nostro fantasma realizzato FINO IN FONDO, LA PROSSIMA VOLTA!!!!!!!!!!!!!!

Noidue