La storia di Luca e Alice


Ciao sono Luca, ho 23 anni e sto da 4 con Alice che ne ha 22.

La nostra non è proprio una storia di esibizionismo ma è molto simile. Infatti io ho sempre desiderato che lei si facesse scopare da qualche altro ragazzo e che mi facesse sentire cornuto.Alice è alta 1.60 circa, bionda, occhi verdi, porta la quarta di reggiseno e, sebbene non sia ultra magra, si tiene in forma.

Lei sa di questo mio sogno erotico e per questo quando facciamo sesso lei mi racconta (inventando) di storie di sesso con altri ragazzi.

Poco tempo fa c'è stata l'occasione per realizzare questo sogno, e non ce la siamo fatta scappare.

Alice l'estate scorsa aveva avuto una specie di flirt con un ragazzo del quartiere e la cosa mi aveva dato molto fastidio. Nonostante tutto fosse finito in una bolla di sapone, lui (che chiamerò Mauro) aveva sempre cercato di tenere i contatti con Alice.

Così Alice, sapendo dei miei desideri, mi ha chiesto se ero convinto di quello che volevo e, ricevuto il mio assenso, ha riallacciato i rapporti con Mauro ricominciando a telefonargli e a scrivergli sms sempre più spesso.

C'è voluto pochissimo perché Mauro intuisse che Alice aveva voglia di scoparselo, e così prese la palla al balzo...

Dopo neanche una settimana che i contatti tra Alice e Mauro erano tornati ad essere continui, Mauro invitò Alice a casa sua per "parlare" del più e del meno.

La mia ragazza mi chiese ancora se ero convinto, dicendomi che se fosse andata da lui non si sarebbe tirata indietro per niente...

Io ero talmente eccitato all'idea che non ebbi alcun dubbio: doveva andare da Mauro e scopare per ore.

Decisero di incontrarsi sabato pomeriggio sul tardi. Nel primo pomeriggio andai a fare spese con Alice che volle che scegliessi un completino intimo sexy che avrebbe usato con lui. Verso le 5 la riaccompagnai a casa e lei si preparò per andare da Mauro.

Tornato a casa incominciai a masturbarmi pensando ad Alice da Mauro.

Alice poi mi raccontò come era andata.

Andò da Mauro verso le 6 del pomeriggio e, dopo pochi minuti di chiacchiere si ritrovarono sdraiati sul divano del soggiorno lei a cavalcioni sopra di lui.

Alice allora incominciò a baciarlo sul collo e a mordicchiarlo, poi gli tolse la maglietta e gli baciò e leccò lentamente e dolcemente tutto il petto e l'addome. Intanto lui le spremeva le grosse tette con le mani, ma non gli era permesso di toccarle la figa, poiché Alice voleva fare tutto lei...

Piano piano Alice scendeva coi baci e slacciatagli la cintura dei pantaloni incominciò a mordicchiargli il cazzo da sopra le mutande. Lui le teneva la testa con le mani e la premeva sul suo cazzo, mentre lei, dopo avergli sfilato le mutande, glielo succhiava in modo veemente.

Dopo un po' che lo sbocchinava Alice si fermò e si spogliò completamente, e, messasi a pecora incominciò a muovere il suo culo in modo sensuale vicino al cazzo di Mauro che non ci pensò due volte e glielo ficco dentro.

Mentre la scopava Alice gridava che lui era il più grande scopatore del mondo e gli diceva che con me faceva finta di godere perché non sapevo scopare, e voleva essere sbattuta il più forte possibile da lui...

Poco dopo lui venne e lei pure.

Si salutarono e si misero d'accordo per rivedersi qualche giorno dopo...

Quella sera, dopo cena Alice venne a casa mia e masturbandomi mi raccontò tutto e, poiché sapeva che ero scettico e che magari pensavo mi stesse raccontando cose non vere, mi fece vedere un grosso succhiotto che aveva sul retro del collo sotto i capelli... Ma la prova migliore fu quando guardai la sua fica depilata: dopo circa tre ore dall'amplesso era ancora aperta e arrossata...

Bastò poco per farmi venire con un abbondante getto di sborra, ma, non contenta, subito dopo avermi fatto venire, Alice chiamò Mauro al cellulare e gli disse che aveva voglia di rifarlo e che la prossima volta voleva essere scopata come se fosse una troia, e, cosa che mi fece impazzire di eccitazione , concluse la telefonata dicendo "la prossima volta però non ti dimenticare di soddisfare anche il mio buchino più stretto" ...e nel mentre si accarezzava l'ano...

Al più presto dovrebbero rivedersi e lei se lo scoperà ancora...