La prima volta
 

Ciao a tutto lo staff di DuePi e per prima cosa vi faccio i complimenti per il bellissimo sito e vi ringrazio perchè anche grazie a voi con mia moglie abbiamo abbattuto il muro dei tabù che ci circondava.

Ma procediamo con ordine: mia moglie, che chiamerò C. è una donna sulla 30 di corporatura minuta ma con tutte le curve al posto giusto avendo una 4° di seno ed un sederino veramente bello che lei sa mettere in mostra con vestiti sempre molto attillati, a letto se stuzzicata in maniera giusta si trasforma in una vera maialina.

Dicevamo che proprio leggendo le storie del vs sito abbiamo cominciato a fantasticare sul fatto che mi sarebbe piaciuto molto vederla con un altro uomo, al che lei dopo un inizio un pò titubante dicendomi che non avrebbe mai fatto una cosa del genere e che ero proprio uno scemo a pensare certe cose ha cominciato a sciogliersi stando al gioco e per di piùeccitandosi al pensiero. Il giorno del grande avvenimento lo ricordiamo sempre con particolare piacere poiché é stato un fulmine a ciel sereno e completamente inaspettato, infatti, come spesso facciamo ci prendiamo d'estate specialmente, un giorno intero durante la settimana per fare un bel bagno di sole senza tanta confusione che magari regna i fine settimana.

Quindi dopo la giornata al mare dove c'eravamo anche stuzzicati ed eravamo particolarmente eccitati ci siamo diretti verso un super mercato per prendere alcune cose per cena.

C.era vestita logicamente con il costume sotto ed un vestitino aderente a minigonna che metteva in risalto sia il suo seno e il bellissimo culo.Non appena entrati al supermercato come di solito succede lei era andata diretta a prendere le cose necessarie per la cena ed io a curiosare tra gli scaffali del bricolage , ma dopo circa dieci minuti stavo andando verso lei al reparto frutta e verdura, mi fermo per osservarla dato che stava parlando con un tipo che di bello non aveva proprio nulla anzi era vestito con un paio di calzoncini logori ed una maglietta non troppo pulita, capelli lunghi raccolti con una coda ed una carnagione cotta dal sole che mi faceva pensare che doveva essere un pescatore dato che eravamo vicini al porto.Li guardai per circa cinque minuti e vedevo che C.rideva alle sue battute, quindi preso un pò dall'eccitazione ma anche dalla gelosia, mi feci avanti con un fare tranquillo senza dare a vedere i miei turbamenti interni.

Quando C. mi vide continuò a parlare con R.(così lo chiamerò) e capii che stavano parlando di come cucinare alcune pietanze con alcune licenze un pò osètipo" mettere più peperoncino se a volte la sera suo marito non..." oppure" con una come lei non ci sarebbe davvero bisogno del peperoncino" quindi ci presentammo e a parte il suo abbigliamento un pò così era veramente simpatico e pronto alla battuta, tanto che continuammo a fare la spesa tutti e tre insieme poi come se fosse un amico di vecchia data, e ci invitò addirittura a cenare sulla sua barca.Dopo un attimo d' esitazione con C.(però in lei intravedevo una certa eccitazione negli occhi) decidemmo di essere ospiti della sua barca. Così lo seguimmo con la ns macchina dove con C.non aprimmo bocca ma entrambi eravamo consci di quello che poteva succedere cioè il coronamento di tante nostre fantasie erotiche. L'unica cosa che gli dissi che era un tipo un pò così non molto fine e lei mi rispose che però era molto simpatico. Quindi arrivammo alla sua barca che altro non era che un peschereccio come immaginavo.

Salimmo sul peschereccio e ci portò in cucina dove adiacente c'era una camera con un letto sfatto ed un bagno.Ci invitò a fare una doccia mentre lui cucinava le sue specialità e cosi facemmo poi fu il suo turno, ma quando toccò a lui "casualmente" lasciò la porta semi aperta cosi si poteva intravedere dentro e sicuramente la vista non tanto del suo fisico (che era un pò appesantito come giustamente può avere un uomo sulla cinquantina ) ma del suo arnese a riposo che mi sconvolse e non solo a me sconvolse perche mi girai verso C. e vidi che anche lei lo aveva notato e dall'eccitazione era diventata un rossa nel viso. Infatti R. aveva un cazzo di dimensioni asinine a riposo completamente scappellato aveva una cappella grande circa come una pesca.Comunque ,quando lui ebbe finito si rivestì con un paio di calzoncini senza mutande e venne in cucina, io e C.cercammo di mantenere un atteggiamento che non faceva trasparire la sua eccitazione ed il mio imbarazzo .Dopo cena , C.devo dire che alzò un pò troppo il gomito , ci mettemmo a chiacchierare di argomenti un pò spinti e qui lui capì le nostre fantasie e seppe approfittare della situazione perche mise della musica ed invitò C. a ballare un lento, lei sotto i fumi dell'alcool acconsentì ed io mi ritrovai da solo sulla sedia a guardare mia moglie mezza ubriaca che ballava un lento insieme ad uno sconosciuto per di più con una simile sberla tra le gambe che sicuramente C. sentiva tra le sue. Ed infatti dopo un pò che ballavano R.mi guardò con aria interrogativa, come per chiedere se poteva approfittare, ed io risposi con un cenno della testa di si.Allora R, cominciò ad allungare le mani sotto il vestitino che intanto era arrivato a livello del culo e glielo cominciò a palpare pesantemente.Quando C, sentì le sue mani si girò verso di me per vedere la mia reazione, ma mi trovò con il mio cazzo già fuori che me lo stavo menando(anche con un pò di imbarazzo vista la differenza) a quel punto chiuse gli occhi e si lasciò andare.

R. non perse tempo e comiciò a toccarla da tutte le parti con maggior insistenza dietro nel suo bellissimo culo, e in pochissimo tempo la lasciò completamente nuda poi lui si abbassò i pantaloncini e la cosa che mi colpì era il fatto che il suo cazzo fosse ancora in posizione rilassata mentre io ce lo avevo duro comeil marmo e mia moglie sicuramente era bagnatissima.Infatti con fare molto sicuro da vero "navigato" si mise seduto su una sedia con mia moglie davanti in ginocchio e cominciò a farsi spompinare. C. intanto cominciò a leccarlo con molta perizia molto lentamente se lo gustava tutto , cominciava dalle palle fino ad arrivare sulla punta e poi ricominciava daccapo.Dopo un pò di questo lavoretto il cazzo di R. era completamente in erezione ed era un affare sui 25cm, ma la cosa impressionante era la sua larghezza.Poi R.con fare deciso portò C. in camera e lei lo seguì quasi come in trance la fece distendere sul letto e cominciò a leccarla su tutto il corpo facendola mugolare di piacere ,poi la fece girare a pecorina con il suo culo in aria e cominciò a leccargli fica e buchino lubrificando con la saliva molto bene.

Quindi cominciò a scoparla lentamente, io intanto mi ero messo sul margine del letto e me lo menavo rischiando di venire da un momento all' altro.La scopò per circa 1 ora alternando momenti lenti ad attimi in cui la sbatteva con violenza (devo dire che ci sapeva proprio fare), l'apostrofava con termini che io non mi ero mai permesso di farlo, e lei godeva anche ad essere trattata così,poi lui si girò verso di me e mi disse se gli potevo prendere il burro e olio in cucina, io senza dire una parola mi alzai e feci quello che mi aveva chiesto.Quando C.intuì le sue intenzioni fece delle obbiezioni data la stazza del suo cazzo ma lui la rassicurò dicendogli che quello era il suo piatto preferito e che come lui non lo sapeva cucinare nessuno, infatti fece un pappetta con olio e burro e cominciò a lubrificare il buchino di C.; che non disdegnava affatto quel trattamento, poi comincio a mettere un dito poi due poi tre dita (cosa che comunque era abituata dato che anche io passo molto tempo con il mio cazzo la dentro) poi venne il memento fatidico appoggio la cappella su foro e la carezzava piano paino, poi lentamente cominciò ad affondare ed entrò solo la cappella si fermo,' aspettò, poi vidi che C.muoveva il suo culo verso di lui per riceverlo meglio proprio come una vera porca, mugolando di piacere finche non se lo mise tutto dentro, venendo almeno due volte poi lui accellerò i colpi e venne sulla sua schiena. La serata fini lì (io venni due volte menandomelo) R.ci accompagnò alla macchina tenendo un atteggiamento perfetto, come se non fosse successo nulla , quindi senza imbarazzo da parte di nessuno e ci invitò a passare magari un fine settimana sul suo peschereccio …..ma quella è un'altra storia.

Continua...

L.& C.