In viaggio (ultima parte)

In quel breve percorso temporale in cui ci stavamo avviando verso i camionisti pensai bene a quello che stavo facendo... nella migliore delle situazioni avrei offerto alla vista di sconosciuti il corpo di mia moglie in una situazione in cui lei era estremamente eccitata... probabilmente e non potevo prevederlo, le cose si sarebbero potuto svolgere in maniera ancora più diretta...

Una volta avvicinati con la macchina scoprimmo che dai finestrini del camion che ci aveva lampeggiato scorgevano due uomini... ci posizionammo parallelamente al mezzo pesante e spegnemmo il motore... quindi un po' eccitati e forse un po' impauriti continuammo con le nostre effusioni... mi avvicinai a mia moglie che ora mi baciava con un ardore che raramente le avevo visto... sapeva di essere la protagonista di uno show e non voleva deludere i suoi sconosciuti spettatori... si ricacciò il mio cazzo completamente in bocca e questa volta se lo lavorò con grande maestria... se lo leccava facendo scorrere la lingua dal basso verso l'alto e contemporaneamente mantenendo l'asta tra le mani, io intanto le alzavo il vestitino e notavo che i camionisti guardavano la scena estasiati e un po' sorpresi... stavano osservando una porca che lo stava prendendo in bocca e che stava offrendo loro la propria mercanzia... osservarono probabilmente anche il perizoma sul cruscotto... Luana sotto era nuda e la cosa probabilmente li faceva ulteriormente eccitare...

Mentre aveva il cazzo in bocca gemeva ed io le dicevo "dai troia, fai vedere quanto ti piace il cazzo... fai godere anche i camionisti... ti piacerebbe prendere in bocca anche i loro cazzi, vero? Chissà come ce lo hanno grosso... lo sai che se ti avessero tra le mani in questo momento chissà cosa ti farebbero...". Lei non rispondeva occupata com'era ma mugolava ed asseriva con la testa muovendola sempre più dall'alto verso il basso...

Dopo un po' che mia moglie si stava esibendo, anch'io in preda al parossismo ed anche in questo caso non so bene come, presi l'iniziativa facendo segno ai due uomini che potevano avvicinarsi per godere meglio dello spettacolo se avessero voluto... Luana non vide il mio invito e quando i due camionisti furono in piedi vicino alla nostra macchina si spaventò e tentò con un gesto istintivo di coprirsi... vide in volto i due uomini ed il loro sguardo eccitato sul suo corpo... si rese conto di essere oggetto di desiderio altrui mentre le toglievo dolcemente le mani che coprivano i seni... senza opporre resistenza si fece scoprire del tutto alla vista dei due... le sciolsi il nodo al collo del vestitino facendo scivolare le bretelle dello stesso e scoprendole i seni dei quali aveva sempre un po' di pudore a mostrarli... i suoi capezzoli turgidi tradivano la sua forte eccitazione... quindi le chiesi di abbassare il finestrino dalla sua parte... la troia senza opporre alcuna resistenza eseguì le mie indicazioni...

La situazione si fece particolarmente eccitante... Luana si sporse dal finestrino mentre i due uomini avevano cacciato fuori i loro cazzi già duri e con un gesto che come in altre occasioni mi sembrò naturale li prese contemporaneamente fra le mani... li strinse per sentirne la consistenza e cominciò a muoverli su e giù... nel farlo si sporse verso di loro posizionandosi alla pecorina... a quel punto mi misi da dietro e la penetrai. Le davo forti spinte di cazzo con lei che aveva finalmente tra le mani i cazzi dei due sconosciuti ben stretti ed un altro, il mio, ben piantato nella fica... la scena era dal film porno... la porca gemeva dal piacere provocato dalle mie spinte e contemporaneamente stava facendo godere i due uomini masturbandoli...

Osservavo dallo specchietto retrovisore quanto Luana era estremamente felice con un cazzo nella fica e altri due tra le mani... fu a quel punto che naturale evoluzione di quelle giornate all'insegna del sesso mi venne un'idea... le chiesi se voleva godere maggiormente dei cazzi degli sconosciuti a sua disposizione... mi rispose senza pensarci su spinta dall'eccitazione "si li voglio, li voglio dappertutto... " e continuò a godere... feci segno ai due di entrare in macchina... non attesero nostri eventuali ripensamenti. Mentre loro entravano però tolsi il cazzo dalla fica di mia moglie, lei ne fu sorpresa perchè nel fare questo uscì anche fuori dalla macchina lasciandola sola con i due!

Le riconobbi uno sguardo impaurito... le dissi "cara la mia mogliettina... ti lascio con loro... sai bene che è una cosa che inconsciamente hai desiderato in questi giorni..." e mentre le dicevo questo i due portarono le loro mani impazzite sulle cosce e poi sui seni di mia moglie che continuava a guardarmi tra l'impaurito e l'eccitato.

Avevo probabilmente raggiunto il mio scopo recondito, ovvero quello di farla penetrare da sconosciuti e di poterla osservare mentre ne godeva... La scena fu proprio questa: mia moglie continuò a seguirmi con lo sguardo mentre i due uomini la stavano palpeggiando.. come già detto il suo era uno sguardo smarrito ma le mani dei due erano così frenetiche sul suo corpo che lei si scioglieva sempre più... non smetteva di guardarmi, sembrava dire "è questo quello che vuoi da me vero?... vuoi che sia una troia per te ma che lo sia anche con altri..." mi guardava e lo faceva ora a titolo di sfida... nei suoi occhi c'era voglia di sesso come in altre occasioni... io non avevo fatto altro che darle lo spunto e poi lei era partita... Prese il cazzo di uno dei due uomini prima tra le mani... poi l'uomo la obbligò a chinarsi ed a ficcarselo tutto in bocca... nel fare questo espose il culo all'altro che non perse tempo inumidendole la fica con la saliva per tentare di penetrarla.. il suo inconscio probabilmente l'avrebbe spinta a farsi sfondare da quei cazzi che le stavano procurando un grande godimento, ma sapevo che non lo avrebbe fatto ed in realtà non si spinse oltre... fu però un escalation di palpeggiamenti e strofinamenti che i due le scaricarono lo sperma... uno le venne in viso e l'altro sulla schiena rimasta nuda, quindi si alzarono leggermente e le passarono nuovamente in rassegna il cazzo vicino al volto e sopra i seni per farle sentire ciò che lei desiderava di più al mondo in quel momento ovvero farsi spalmare il loro seme...

Era come già detto la sua consacrazione a troia... ed era la mia convinzione che questo l'avrebbe spinta a prendere altri cazzi senza che ci fosse la mia insistenza... aveva oramai accettato l'idea che il cazzo sconosciuto le piaceva e che non poteva farne a meno...

Fortunatamente i due uomini così come era avvenuto in spiaggia con i ragazzi non erano malintenzionati o persone invadenti... compresero la situazione e ci lasciammo con un saluto d'arrivederci alla prossima occasione... ci dissero che la settimana successiva alla stessa ora sarebbero ripassati da li... ma noi li gelammo dicendo che quella era stata la prima e probabilmente l'ultima volta che ci saremmo incontrati... era una cosa straordinaria e che difficilmente si sarebbe ripetuta sebbene in cuor mio desideravo con tutto me stesso che Luana mi contraddicesse... purtroppo non fu così e ci recammo a casa dove chiudemmo la nostra vacanza "avventura".

Joker