...mi ha ingravidato la moglie!




Tutto é cominciato due anni dopo sposati, anche se v'é da dire che ognuno conosceva le esperienze che avevamo visssuto entrambi prima di sposarci. Mia moglie, allora ventiseienne con un fisico da sballo, come oggi che ne ha trentotto, sempre molto porca e provocatrice, non perdeva occasione per far vedere il ben di dio che portava sotto i vestiti, e lo faceva sempre in modo
molto malizioso, a volte indossando minigonne vertiginose con sotto perizoma supereccitanti, non portava quasi mai il reggiseno, altre volte con vestiti lunghi però del tipo con la spacca sui lati o i bottoni davanti, lasciando aperto i bottoni o la spacca in modo da far vedere che sotto non portava le mutandine, e così non si perdeva occasione per fare porcate un po' ovunque, nei locali da ballo, al ristorante, nei cinema, dal benzinaio ecc...
Capitò un giorno che ci fermammo con l'auto nei pressi di un laghetto in montagna, c'era poca gente sebbene fossimo oramai in estate, il nostro intento era quello di sdraiarci e rilassarci un po', senza però lasciar perdere nessuna occasione come era accaduto altre volte, dove ci si era spinti anche in giochi molto piccanti, provocando altri uomini e a volte rendendoli partecipi, come ad esempio mostrando mia moglie senza mutandine e fare in modo che chi era presente si masturbasse davanti  a lei; qualche volta era lei stessa a prendere in mano i cazzi di quegli uomini fino a farli sborrare. Quella volta sembrava non dovesse
succedere nulla fino a quando, in quel posto quasi deserto, mentre eravamo comodamente sdraiati sul plaid, arrivò un uomo sui trent'anni, chiedendo se potevamo scattargli qualche foto con la sua macchina fotografica.
Non ci furono problemi: lui era in costume e si notava che sotto vi era un bel gonfiore, mia moglie lo aveva notato subito ed io mi accorsi che aveva cambiato aspetto, sembrava eccitata e quasi vogliosa di voler vedere cosa c'era sotto quel costume; scatatte varie foto, l'uomo chiese se volevamo anche noi qualche foto di quella giornata, e così ne facemmo un paio in coppia, poi alcune da soli, e mia moglie quando si alzò, non so se lo fece apposta, ma fece notare che sotto al suo scamiciato estivo portava un paio diminuscole mutandine trasparenti che non ricoprivano nemmeno per metà la folta peluria nera della sua figa.
Anche quell'uomo se ne accorse e si complimentò, allorché mia moglie, porca come sempre, visto che aveva già preso confidenza, disse "...ma non vedo cosa c'é di speciale, ce la avrò come tutte le altre...." ci fu un momento di imbarazzo poi
l'uomo ribatté  "come tutte le altre un corno ... tu sei super " e avvicinandosi a lei chiese, rivolgendosi a me, se poteva fotografarla senza mutandine, per tenere la foto come ricordo. Io dissi che poteva fare tutto quello che voleva (intendendo le foto) così, spostandosi insieme a noi in una parte ancora più isolata del boschetto intorno al lago, fu lui a togliere le mutande a mia moglie, e lo fece in un modo che mi eccitò particolaramente, sembrava volesse dire " ....ho voglia di scoparti ..."
Mia moglie cominciò ad essere più porca del solito... mentre lui scattava le foto disse .... "ma dimmi un po', poi ti meni il cazzo per me, vero ? Quando guarderai le foto ripenserai che adesso sono qui nuda davanti a te  e che ti piacerebbe mettermelo dentro..?"  L'uomo disse che era meravigliosa, e incurante della mia presenza tirò fuori un cazzo enorme, mai visto prima, duro e lungo pieno di vene con due palle gonfie dall'eccitazione che mia moglie gli aveva provocato; mia moglie che non aveva mai visto tanto ben di dio, glielo prese in mano e cominciò a menarlo, poi mi chiese se poteva farsi chiavare perché non resisteva più; quando io risposi che anch'io la volevo vedere riempita da quel cazzo, mi ringraziò, si sdraiò per terra sul plaid, fece mettere il preservativo a quell'uomo, e lo attirò su di se facendosi penetrare.
Il cazzo era enorme e nonostante la figa di mia moglie fosse abbastanza bagnata dall'eccitazione, faticò ad entrare...  ma poi una volta entrato cominciò a pomparla e a scomparire dentro di lei in modo meraviglioso... doveva essere oltre i ventiquattro centimentri, mia moglie godeva a ripetizione, ed io godevo nel vederla godere, ma poi volli soddisfarli fino in fondo: chiesi a lei  se aveva voglia di sentirlo dentro di sé nudo quel cazzo, e se desiderava sentirlo esplodere nella sborrata dentro di lei... mi disse "...si che lo desidero, ma poi... sai che non prendo la pillola... se poi ci rimango....?" io le disssi "devi godere, sarà più bello vedrai, quello che accadrà non conta , adesso devi godere!".
Lei mi baciò e in un secondo fece sfilare il preservativo a quel suo amante occasionalele, che era sul punto di venire, così affondò di nuovo il cazzo in figa a mia moglie pompandola fino a quando non arrivò l'orgasmo: lui afferrò mia moglie per le chiappe e scaricò in lei una quantità enorme di sborra... lei godeva e nello stesso tempo diceva.... "sì, é meraviglioso, riempimi... fammi piena... mettimi incinta...." e quando l'uomo ebbe svuotato la sua quantità enorme di sborra in pancia a mia moglie, dalle labbra della figa colava il liquido del godimento di quel maschio mescolato a quello di mia moglie, lungo le cosce, mentre io mi sparavo un segone enorme andando a spruzzare la sborra in mezzo alle gambe di mia moglie, ancora piena di quell'uomo che l'aveva fatta godere come non mai e l'aveva messa incinta.
Si frequentarono ancora perché mia moglie non riusciva più a fare a meno ogni tanto di quel cazzo così enorme, i loro rapporti erano sempre senza alcuna protezione, lei voleva farsi sborrare dentro da quell'uomo, e di lui restò incinta ancora.