IL MILLANTATORE
senzanome@yahoo.it




Bene, cominciamo, c’era da aspettarselo…..
In fondo quando entri a far parte del mondo virtuale diventi anche tu un po’ virtuale….quindi perché prendersela?
E invece da come mi sento adesso me la prendo, abbastanza….anzi parecchio…
So che non dovrei ma mi sento ferita personalmente…..
Lascio sbollire la cosa e cerco di vederla così… Beh, si insomma: sono diventata una “bigama virtuale”, perché pare abbia un altro marito oltre a Vale, rispondente a un certo senza_titolo@yahoo.it
…già avere un secondo marito è piuttosto seccante (doppio regalo di compleanno, doppie famiglie da visitare… molto meglio un amante, nel caso); ma anche con un nome così!!!!! E come lo dovrei chiamare nell’intimità? Senza? …No, poco carino… Titolo?… No, troppo generico. @?…Chiocciola…? …Naah! Mi sa di introverso… Yahoo?…Carino ma pretenzioso, millanta anche qui prestazioni solo immaginate…
Facciamo così: chiamiamolo It.alo: pariottico, virile…
Dunque: parliamo di questo mio secondo marito It.alo.
Insomma… mi scrive un suo amico, e mi dice che vuole verificare, che mio marito It.alo mi ha proposta a lui come…giocattolo intrigante: ”eh si, sai, una vera bomba: hai letto cosa scrive…? Figurati che si trattiene”.
Mi trattengo talmente tanto che è costretto a farsi maniglioni da mattina a sera…
Talmente tanto che si è fatto una sagoma di cartone con incollata sopra la mia faccia e sotto il corpo della Shiffer  (Si sa, se si deve sognare….va bene l’aggancio reale….ma meglio sognare in grande! Io preferivo Megan Gale, ma i gusti son gusti e, poverino….tutto il giorno da solo senza nessuno che gli fa l’ovetto sbattuto e i massaggi alla mano destra….o sinistra…?
…Non mi ricordo se è mancino….E’ tanto che non lo vedo….saranno 26 anni!!!!)….
Ma si, dai, perché drammatizzare: siamo in un mondo virtuale….in fondo ho dato corpo a un sogno, dovrei essere addirittura lusingata…io, la prescelta!!!! Wow…. Il bello della cosa è che potrebbe essere chiunque il mio Uomo Ombra; magari uno studentello tipo quelli cui davo ripetizione e che non vedevano la luce del sole (non parliamo di donne, cosa sono?) per stare agganciati a Internet; no….troppo giovane per spacciarmi per la sua donna…. Ma magari si spaccia per trentacinquenne, l’età di mio marito…O forse qualcuno che mi conosce e a casa  scopa la sua donna (povera donna!) e pensa a me…almeno glielo dicesse….si divertirebbe anche lei…si sa che la maggior parte delle donne ha fantasie e potenzialità bisex, e io non sono poi da buttare via!!!!
O qualche mio ex (si, nonostante ci sia uno che pensa di essere stato il mio unico ex…..non che ce ne siano stati una caterva ma una terzina si, tutti clandestini, perché Lui era l’istituzionale, come l’Altare della Patria, inamovibile, come il marmo…..
No, scherzo, solo alla fine della storia: prima lo amavo, veramente e molto…ma eravamo “piccoli”, troppo quando è iniziata….o forse solo non eravamo quelli giusti, tutto qui!) pentito perché non ha mai saputo leggere come ero veramente e adesso ci sta malissimo e si sente ferito….ferito un cavolo…con quello che ho passato….!!!!! O magari qualche moroso di qualche amica, qualche compagno di università, qualcuno….
O solo uno sconosciuto poveretto che  non aveva altre carte da giocare…
Perché, oltretutto, mi ha giocata male come carta, completamente al di fuori del mio modo di essere: poteva starci, poteva avere stile, poteva essere intrigante…E’ che uno….beh: al di la di quello che una veramente cerca, può essere sensuale uno che descrive le tue gambe come fossero sue, il tuo odore, la tua voce, come fossero vere….
Pericoloso ma intrigante.
E invece…puff!!!! Un Bluff  mal riuscito, nemmeno i falsi di Modigliani: proprio un Rolex falso della specie peggiore, una patacca, una sola…
Dite che sono lagnosa?…Forse un po’ si….è che mi sento davvero ferita, un po’…
Anche se non ho certo nulla da nascondere. Qui da Francesca c’è gente stupenda, lei è stupenda, qui c’è un mondo vero anche se certo stare qui dietro alla Scatola Magica aiuta molto…
Il bello: parlavo con una amica….amica amica di vecchia data; mi legge qui ed è stato uno shock per lei quando glielo ho rivelato….nel senso che non se lo aspettava. E’ stato bellissimo aprire con lei quella porta e parlare, ridere, ritrovare la bellezza della normalità…
Beh, lei diceva “ Se qualcuno sapesse e leggesse e ti riconoscesse…ti immagini?!?! Penserebbe chissà cosa eppure non saresti cambiata, non sarebbe cambiato nulla: saresti sempre Manuela. Ma non ti guarderebbe più come prima…..Saresti la puttana con cui gioca normalmente su Internet, ma che non avrebbe mai sospettato fossi tu: lo farebbe impazzire!!!!”.
E’ vero….pensavo l’altra sera quando ero al Club della Fata….”Io qui ci ballo da Dio, c’è gente simpatica, il posto è bello. Se poi dopo decido che mi va sono altre storie….Ma il meccanismo non è lo stesso di qualsiasi altra discoteca? Solo che qui è dichiarato: sai che se vuoi hai una chance in più…Ma c’è gente molto più normale qui ( ammesso che il concetto di normalità abbia un senso) che fuori…Se incontrassi qualcuno che conosco non avrei nessun problema: se lui mi trova qui, è qui anche lui, se per me vale il discorso, vale anche per lui…Io sto bene e mi sento pulita come un giglio, per lui ci penserà da se. Io sono con l’uomo che amo e vivo questi attimi di emozione e impaccio con lui, sono felice, sono innamorata….potessero tutti stare come me adesso…”.
No: non stanno tutti come me in quell’ “adesso”
C’è chi è infelice e ha bisogno di una bambola gonfiabile con  le mie sembianze, reali o virtuali…
Un po’ mi fa anche pena…
Non ci avevo pensato quando è cominciato.
Potevo avere paura di essere “riconosciuta”: poi ho pensato “Paura di cosa?…Cos’è che faccio di strano?….Ho mosso i primi passi, sono stata bene, non mi sono sentita sporca, ci ho riso su e sono partita in questa che, amici miei, è una cosa piiiiccola!!!! Aria fritta!!!!…Ma nella vita, se non ci fosse l’aria fritta sarebbe tutto così misero, solo “grandi sistemi!!!”
E realtà e vite ben povere e misere.
Un’altra  mia Amica, Effe, ( la chiamo Amica perché lo è e spero non trovi troppa enfasi nelle mie parole visto che ci conosciamo poco e da poco e sono stata fin troppo invadente nei suoi confronti) mi ha detto “Occhio Manu…ho vissuto qualcosa di simile a te…Non stai correndo troppo?….”. Aveva ragione, facile che l’istinto e il desiderio prevalgano.
Non è cambiare strada, è solo riprendere il controllo….
Perché adesso è un bi-marito virtuale, poi potrebbe diventare un pericolo reale, e io sono talmente sprovveduta e al di fuori di certe logiche che ci cadrei, e il mio uomo è come me, gli anni in più non cambiano l’anima delle persone; per noi questa è una bella cosa e basta….Beh: chi sentisse il mio bis-marito….sappia: Manu e Vale sono di casa solo a ilgrandegioco@yahoo.it e, in caso, per gli amici più intimi su un altro indirizzo completo di nostri nomi e cognomi e dati….ma quello ce l’hanno in pochi…..
Dite al mio bis-marito di scrivermi: mi manca molto, non mi ricordo quasi come è fatto!!!!!!!
E chi sente di altri miei mariti  mi faccia sapere!!!
Sono così distratta!!!

Manuela