Dal Dottore...



Quanti di noi abbiamo fantasticato sul dottore che visita la nostra moglie, amica, amante ecc..? Tanti, credo.
Io e Monica, dopo aver fantasticato, abbiamo provato. Abbiamo preso in considerazione tutto e siamo passati "all'azione". Fissammo un appuntamento con un ginecologo con studio a Viareggio (logicamente lontano e con qualche "dritta" sul tipo); la prima volta andò Monica da sola, la visita fu normale anche se lei cercò di "sondare il terreno" genericamente (facendo vedere che si eccitava al suo controllo). Abbiamo fatto passare un pò di tempo e all'inizio di questo mese telefonò fissando un
appuntamento per il tardo pomeriggio di 11. Monica si era preparata per bene mettendosi un paio di autoreggenti nere sotto la gonna, eravamo tutti e due eccitati abbastanza, quando entrammo nello studio. Sapevamo che dopo le 18 se fissava appuntamenti a inizio settimana non vi sarebbero stati intralci di sorta con altre pazienti. Ci fece accomodare e inziammo un breve colloquio introduttivo, Monica giustificò problemi di penetrazione tanto per chiarire la mia presenza, il dottore (ometto per vari motivi il nome) la invitò a spogliarsi e distendersi sul lettino.
Monica, da perfetta porcellona, si spogliò completamente togliendosi anche il reggiseno e rimanendo con le sole calze; si
distese sul lettino, il dottore calzò i guanti e iniziò la visita chiedendole cosa lei avvertiva, Monica spiegò che anche in presenza di una consistente lubrificazione aveva dei problemi a farsi penetrare, il dottore (forse aveva "mangiato la foglia") prese a toccarla chiedendole se si stava lubrificando. A me inizò a tirare il cazzo in modo pazzesco, la vista era libidinosa: lui la toccava e lei eccitata alzava il bacino, presi coraggio e chiesi se riteneva opportuno vedere come facevo io e al suo assenso iniziai a leccarla. Monica gemeva e incominciò a toccare la sua patta sopra il camice, non ci vidi più e tirai fuori il cazzo dai pantaloni infilandolo in quel lago che era la sua fica mentre il dottore si era tolto il camice e levato pantaloni e mutande mettendo in mostra un discreto cazzo 50enne che Monica prese subito a leccare. Dopo un quarto d'ora invertimmo le posizioni: Monica si posizionò in piedi appoggiata al lettino e il dottore estrasse da un cassetto un divaricatore lubrificandolo e inserendolo nel suo culetto per allargarlo bene, ripresi a chiavarla e dopo poco togliemmo i divaricatore con il buchino bello aperto; a quel punto il dottore infilò il cazzo nel suo culo e dopo pochi colpi le venne dentro, presi il suo posto e, eccitato nel sentire il culo pieno di sperma, misi poco a venire anch'io.
Monica rimase 5 minuti appoggiata con il culo che grondava di sperma.
Salutammo il dottore e, dopo esserci ricomposti tornammo a casa.
Ci piace sapere le vs. opinioni e, se ne avete avute, le vs. esperienze.

ciao

Nando e Monica
ferpie@katamail.com