La tastiera


di The Cat 74

Dedicato a M.

Questo non è proprio un racconto. Forse è la semplice storia di alcune mie sensazioni. E forse dopo alcuni potranno sorridere, ma per me sono state molto forti. Strana la vita talvolta.

Ho conosciuto una stupenda creatura. Stupenda perché bella, sensuale, limpida. Non si tratta solo della sua bellezza esteriore, ma del modo in cui ti guarda, del modo in cui muove le mani, il corpo, della sua voce, delle
cose che pensa e che un po' ti lascia intuire... Si, sto parlando di te, lo sai.

Mi aveva chiesto di rimetterle apposto un Pc di seconda mano. Il lavoro non è stato molto complicato, qualche lira per cambiare alcune parti, un po' di lavoro per un paio di serate per tentare di restituirglielo al meglio. E due
ore passate con alcool e straccio per ripulirlo esternamente. L'ambiente in cui si trovava prima non era proprio dei più puliti. Per ultima avevo lasciato la tastiera perché era la più sporca.

Finché è arrivato anche il suo turno. Pian piano ho cominciato a pulirla tasto per tasto. E mentre strofinavo le nere lettere riprendevano vigore sul pallore della superficie. Compare la F, la G, e vedo le sue dita delicate premere quei tasti. Sento il click del tasto premuto, la immagino la sera seduta davanti al computer. Il viso rischiarato dalla luce fredda dello schermo. Gli occhi leggono rapidi le parole dietro quegli occhiali che la fanno così sexy. Scorre febbrile quelle frasi che la solleticano, sente che... La lettera S, la lettera N riemergono dal grigiore, ora è il suo turno di scrivere. Tocco quei tasti, è strano sapere che un giorno saranno accarezzati dalle dita sottili e nervose di lei. Eccitata, gli occhi un po' lucidi, le guance arrossate, le dita corrono veloci, premono feroci i cubetti di plastica cercando di fermare, di fotografare i suoi pensieri segreti. Rallenta, vi sono rimaste solo cinque dita a saltare tra un tasto e l'altro. Ha quasi finito di scrivere. Le dita che si muovono agili sono nuovamente dieci, ma alcuni tasti appaiono più lucidi degli altri, leggermente bagnati, portano con se l'odore intimo di una donna. La C, la L, anche questi sono puliti. Ho finito. Li accarezzo per l'ultima volta, la prossima saranno le sue mani a farlo.